Corsi disponibili

Qualifica Professionale per Operatore del Benessere - Estetica 1° e 2° anno

Il corso permette di operare in qualità di dipendente su tutto il territorio nazionale. Il corso offre metodologie, strumenti e informazioni per un servizio estetico che favorisca il benessere psico-fisico, il miglioramento e il mantenimento dell’aspetto estetico della persona.
 
Attestato Valido in tutta Italia e all'interno della Comunità Europea.
(in base alle caratteristiche del percorso vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni)


Qualifica Professionale per Operatore del Benessere - Estetica 1° e 2° anno

Il corso permette di operare in qualità di dipendente su tutto il territorio nazionale. Il corso offre metodologie, strumenti e informazioni per un servizio estetico che favorisca il benessere psico-fisico, il miglioramento e il mantenimento dell’aspetto estetico della persona.
 
Attestato Valido in tutta Italia e all'interno della Comunità Europea.
(in base alle caratteristiche del percorso vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni)

Specializzazione per Estetista - 3° anno

Il corso permette di operare in qualità di direttore tecnico e/o titolare di una impresa di estetica, solarium, SPA e centro benessere su tutto il territorio nazionale.
 
Attestato Valido su tutto il territorio Italiano e all'interno della Comunità Europea
(in base alle caratteristiche del percorso  vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni) 


Qualifica Professionale per Operatore del Benessere - Estetica 1° e 2° anno

Il corso permette di operare in qualità di dipendente su tutto il territorio nazionale. Il corso offre metodologie, strumenti e informazioni per un servizio estetico che favorisca il benessere psico-fisico, il miglioramento e il mantenimento dell’aspetto estetico della persona.
 
Attestato Valido in tutta Italia e all'interno della Comunità Europea.
(in base alle caratteristiche del percorso vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni)

Qualifica Professionale per Operatore del Benessere - Estetica 1° e 2° anno

Il corso permette di operare in qualità di dipendente su tutto il territorio nazionale. Il corso offre metodologie, strumenti e informazioni per un servizio estetico che favorisca il benessere psico-fisico, il miglioramento e il mantenimento dell’aspetto estetico della persona.
 
Attestato Valido in tutta Italia e all'interno della Comunità Europea.
(in base alle caratteristiche del percorso vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni)

Qualifica Professionale per Operatore del Benessere - Estetica 1° e 2° anno

Il corso permette di operare in qualità di dipendente su tutto il territorio nazionale. Il corso offre metodologie, strumenti e informazioni per un servizio estetico che favorisca il benessere psico-fisico, il miglioramento e il mantenimento dell’aspetto estetico della persona.
 
Attestato Valido in tutta Italia e all'interno della Comunità Europea.
(in base alle caratteristiche del percorso vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni)


Specializzazione per Estetista - 3° anno

Il corso permette di operare in qualità di direttore tecnico e/o titolare di una impresa di estetica, solarium, SPA e centro benessere su tutto il territorio nazionale.
 
Attestato Valido su tutto il territorio Italiano e all'interno della Comunità Europea
(in base alle caratteristiche del percorso  vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni) 

Specializzazione per Estetista - 3° anno

Il corso permette di operare in qualità di direttore tecnico e/o titolare di una impresa di estetica, solarium, SPA e centro benessere su tutto il territorio nazionale.
 
Attestato Valido su tutto il territorio Italiano e all'interno della Comunità Europea
(in base alle caratteristiche del percorso  vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni) 


Il corso permette di operare in qualità di direttore tecnico e/o titolare di una attività su tutto il territorio nazionale.  

Attestato Valido su tutto il territorio Italiano e all'interno della Comunità Europea(in base alle caratteristiche del percorso  vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni)  

Il corso è obbligatorio per chi proviene da un percorso lavorativo, e che non abbia richiesto il riconoscimento della propria qualifica come dalla legge 174/2005.

ll corso permette di operare in qualità di direttore tecnico e/o titolare di una attività su tutto il territorio nazionale.  

Attestato Valido su tutto il territorio Italiano e all'interno della Comunità Europea(in base alle caratteristiche del percorso  vigente nel paese in oggetto potranno essere richieste delle integrazioni) 

Il corso è obbligatorio per chi proviene da un percorso lavorativo, e che non abbia richiesto il riconoscimento della propria qualifica come dalla legge 174/2005.

In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente..

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.


In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente..

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.



In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente..

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.



In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente..

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.


In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente..

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.


In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente..

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.





In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente.

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.



In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente.

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.



In base alla delibera della Giunta Regionale del 27 luglio 2016, n. 20-3738, è obbligatorio il corso sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente.

Il percorso che ti proponiamo prevede l’acquisizione delle competenze relative all’ identificazione e l’effettuazione di procedure volte a prevenire i rischi per la salute derivanti dalle attività di tatuaggi, piercing e trucco permanente.

Suddiviso in 4 unità formative, corrispondenti  ai 4 moduli previsti dalla normativa regionale di riferimento, è rivolto a operatori del settore che hanno già aperto l’attività, a quelli che intendono aprirne una e a estetiste qualificate e/o abilitate che applicano il trucco permanente o semipermenente.

 Nel corso ci occuperemo di:

 1 - identificare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per l’esecuzione del tatuaggio, del piercing e del trucco permanente;

2 - prevenire le principali infezioni a trasmissioni parenterale nelle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
3 - valutare i principali rischi per la salute connessi alle pratiche di tatuaggio, piercing e trucco permanente;
4 - eseguire le attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente nel rispetto della normativa vigente e seguendo le buone pratiche inerenti la prevenzione dei rischi sanitari.



La segretaria in ambito sanitario è una figura professionale recente nel panorama della sanità, sviluppatasi in seguito alle esigenze dei medici di associarsi, allo scopo di creare studi ampi e moderni al fine di dare ai pazienti servizi migliori, a misura di persona.

Da qui la necessità, da parte dei professionisti, di reperire personale addestrato che li sollevi la parte burocratica e di relazione con il paziente, riservando più tempo per le prestazioni sanitarie.

La figura della segretaria in ambito sanitario diventa così molto importante per il ruolo che riveste e le capacità relazionali che deve avere, inoltre deve avere sensibilità ed attenzione per gestire eventuali situazioni delicate, con particolare riguardo alla privacy dei pazienti.

E’ una professione stimolante nello svolgimento delle attività quotidiane a partire dall’accoglienza, la gestione degli appuntamenti e del telefono, l'interazione tra specialisti e specialità diverse, la compilazione delle ricette e delle impegnative per le visite specialistiche, le redazioni dei referti, la compilazione e gestione delle cartelle cliniche, i rapporti con  le assicurazioni, le dimissioni del paziente, le comunicazioni con le ASL e gli enti sanitari e tante altre attività, tutte supportate dalla piena conoscenza dei software specifici per la gestione di studi medici, odontoiatrici o poliambulatori.

Nell'ALLEGATO A della DISCIPLINA REGIONALE DEI CORSI DI FORMAZIONE DELL’ASSISTENTE DI STUDIO ODONTOIATRICO (ASO) e nello specifico nell'articolo 14. denominato "Aggiornamento" si definisce che per coloro che conseguono l’attestato di qualifica ASO e per i lavoratori esentati è previsto l’obbligo di frequenza di eventi formativi di aggiornamento della durata di almeno 10 ore l’anno.

I soggetti formatori abilitati a erogare l’aggiornamento sono agenzie formative accreditate ad erogare corsi di formazione.

L’aggiornamento può essere ottemperato anche attivando formazione in FAD della durata massima di 7 ore sulle 10 obbligatorie.

Questo corso costituisce un aggiornamento di 7 ore


Questo corso tratta:

·       Conoscere il Regolamento 679/2016

·       Cosa sono i dati personali

·       Le nuove figure per la Privacy

·       Il DPO

·       Adempimenti obbligatori

·       Cos’è una DPIA

·       Il garante della Privacy

·       Sanzioni economiche


Nell'ALLEGATO A della DISCIPLINA REGIONALE DEI CORSI DI FORMAZIONE DELL’ASSISTENTE DI STUDIO ODONTOIATRICO (ASO) e nello specifico nell'articolo 14. denominato "Aggiornamento" si definisce che per coloro che conseguono l’attestato di qualifica ASO e per i lavoratori esentati è previsto l’obbligo di frequenza di eventi formativi di aggiornamento della durata di almeno 10 ore l’anno.

I soggetti formatori abilitati a erogare l’aggiornamento sono agenzie formative accreditate ad erogare corsi di formazione.

L’aggiornamento può essere ottemperato anche attivando formazione in FAD della durata massima di 7 ore sulle 10 obbligatorie.

Questo corso costituisce un aggiornamento di 2 ore.

Argomenti del corso:

L'assistente alla poltrona è una figura professionale paramedica che opera all'interno di uno studio dentistico.Unisce compiti di assistenza operativa al medico dentista o all'odontoiatra nelle operazioni e negli interventi dentistici, a mansioni di segreteria amministrativa (accoglienza e gestione dei pazienti), a compiti gestionali quali magazzino, rapporti con i fornitori e pazienti.Il corso ha lo scopo di fornire l'inserimento nel mondo Odontoiatrico attraverso il rapporto con il paziente, figura centrale e predominante all'interno dei cicli sanitari dello studio dentistico.Il focus è quello di orientare la nuova risorsa tra i confini di gestione del paziente ed il supporto allo staff medico con strumenti quali PNL, gestione del tempo e gestione dei processi.

Nell'ALLEGATO A della DISCIPLINA REGIONALE DEI CORSI DI FORMAZIONE DELL’ASSISTENTE DI STUDIO ODONTOIATRICO (ASO) e nello specifico nell'articolo 14. denominato "Aggiornamento" si definisce che per coloro che conseguono l’attestato di qualifica ASO e per i lavoratori esentati è previsto l’obbligo di frequenza di eventi formativi di aggiornamento della durata di almeno 10 ore l’anno.

I soggetti formatori abilitati a erogare l’aggiornamento sono agenzie formative accreditate ad erogare corsi di formazione.

L’aggiornamento può essere ottemperato anche attivando formazione in FAD della durata massima di 7 ore sulle 10 obbligatorie.

Questo corso costituisce un aggiornamento di 7 ore

ARGOMENTI TRATTATI NEL CORSO:
  • Gestione del tempo
  • Gestione dello stress
  • Il settore odontoiatrico e i suoi attori
  • Comunicazione: introduzione alla PNL 
  • Comunicazione: la profilazione della clientela 

Ai sensi della deliberazione della Giunta Regionale 29 marzo 2019, n. 43-8654 

Disciplina regionale dei corsi di formazione professionale obbligatori ai fini dell'apertura e della prosecuzione dell'attività nelle sale da gioco e nelle sale scommesse e per la gestione di apparecchi per il gioco. L.R. 2 maggio 2016, n.  9. 

Definizione dei soggetti ai quali è rivolto

Le figure interessate dalla presente disciplina sono esercenti che gestiscono apparecchi automatici per il gioco di cui all’art. 110 commi 6 e 7 lettera C-bis del r.d. 773/1931 o i gestori e il personale operante nelle sale da gioco e nelle sale scommesse, dotate di specifica licenza ai sensi artt. 86 e 88 r.d. 773/1931”. 

Caratteristiche dei percorsi e obbligo di frequenza

Si prevedono i seguenti percorsi formativi:

- “Promozione del gioco responsabile: gestione consapevole degli apparecchi automatici di gioco”: percorso della durata totale di 8 ore, la cui frequenza complessiva è obbligatoria per gli esercenti che gestiscono apparecchi per il gioco.

Promozione del gioco responsabile: l’offerta consapevole dei prodotti di gioco in denaro nelle sale dedicate”: percorso della durata totale di 16 ore, la cui frequenza complessiva è obbligatoria per i gestori e il personale operante nelle sale da gioco e nelle sale scommesse.

Requisiti dei formatori

I docenti devono possedere almeno uno dei seguenti requisiti: 

a) Operatori dei Servizi pubblici delle dipendenze del Sistema Sanitario Nazionale ed ai servizi del privato sociale accreditato nel settore delle dipendenze appartenenti ai seguenti profili professionali:

- medico

- psicologo

- assistente sociale

- educatore professionale

- sociologo

purché con documentata formazione e esperienza clinica nel settore del disturbo da gioco d’azzardo.

b) Professionisti appartenenti ai seguenti profili professionali:

- medico

- psicologo

- assistente sociale

- educatore professionale

- sociologo

- giurista

purché con documentata formazione, esperienza clinica e come formatori nel settore del disturbo da gioco d’azzardo.

Aggiornamento

È previsto l’obbligo di seguire un corso di aggiornamento ogni 5 anni dal conseguimento dell’attestato di frequenza e profitto o di altro attestato rilasciato da altre Regioni ritenuto equivalente.  

Il primo quinquiennio entro il quale occorre aver frequentato l'aggiornamento decorre dal 1/1/2020 I corsi di aggiornamento hanno la durata di 4 ore e vertono in particolare sulle situazioni innovative riscontrate su argomenti relativi alle materie del corso di formazione base. I corsi sono organizzati dai soggetti di cui al punto 2 e non sono soggetti a riconoscimento regionale o autorizzazione preventiva. 

Detti corsi devono essere preventivamente comunicati all'Asl TO3 Dipartimento di Patologia della Dipendenze (DPD), analogamente a quanto disposto al punto 5 

L’ente formatore deve garantire la tracciabilità dell’aggiornamento effettuato attraverso la conservazione della registrazione delle ore effettuate da ogni partecipante per il biennio successivo e rendere disponibile tale documentazione per eventuali controlli. 

Al termine del corso l’ente formatore rilascia un attestato di frequenza proprio, senza i loghi della Regione, in cui vengono citati i seguenti estremi: “Aggiornamento obbligatorio ai sensi dell’art. 3, comma 1 – lett. “b” Legge regionale n. 9 del 2016 e della DGR n. 28-5636 del 18 Settembre 2017”. L’aggiornamento è consentito, per tutto il monte ore, in modalità e-learning.


Per PULIZIA si intende la rimozione meccanica dello sporco da superfici ed oggetti. Di norma viene eseguita con l’impiego di acqua e detergenti diluiti nella giusta proporzione indicata dal produttore del detergente

La formazione dei lavoratori è un obbligo sancito dal D.lgs.81/2008 conosciuto anche come Testo Unico.

Il corso aggiornato agli ultimi adempimenti del 2020 contiene tutte le informazioni necessarie per la conoscenza dei pericoli e conseguenti rischi nelle attività lavorative.

Lo scopo del corso è fornire tutti gli accorgimenti necessari ad operare secondo le norme corrette dell’attività di Smart Working. 


Questo corso supporta e accompagna aziende e privati a creare un Sistema Qualità in grado di soddisfare le richieste dell’Autorità competenti.

L'HACCP (acronimo dall'inglese Hazard Analysis and Critical Control Points, traducibile in sistema di analisi dei pericoli e punti di controllo critico, è un insieme di procedure e protocolli, mirati a garantire la corretta manipolazione e conservazione degli alimenti, basate sulla prevenzione anziché l'analisi del prodotto finito.

Il corso è obbligatorio per tutti gli operatori del settore HORECA.


L’emergenza sanitaria da Coronavirus impone comportamenti di massima cautela anche nella scelta dei servizi alla persona.

Una situazione che ripropone l’importanza di rivolgersi a operatori in regola con le norme di settore sia dal punto di vista della formazione obbligatoria sia per quanto riguarda i requisiti igienico-sanitari dei locali nei quali l’attività viene svolta.

È il caso delle attività legate alla cura del corpo, come le imprese dei settori acconciatura ed estetica.



La formazione dei lavoratori è un obbligo sancito dal D.lgs.81/2008 conosciuto anche come Testo Unico.

Il corso aggiornato agli ultimi adempimenti del 2020 contiene tutte le informazioni necessarie per la conoscenza dei pericoli e conseguenti rischi nelle attività lavorative.

DPI, ovvero Dispositivi di Protezione Individuale, sono attrezzature e strumentazioni che hanno l'obiettivo di ridurre al minimo i danni derivanti dai rischi per la salute e sicurezza sul lavoro.

Questo corso costituisce un aggiornamento di 2 ore.


Lo scopo del regolamento 679/2016 denominato GDPR è quello di garantire la protezione dei dati personali, in particolare quelli sensibili, che sono universalmente ormai riconosciuti come il petrolio del futuro data la loro importanza anche economica ai giorni nostri.

Il commercio di dati personali è stato stimato in ca. 100 miliardi di dollari per il 2020, e pertanto le imprese devono responsabilizzarsi adottando metodi di controllo per il rischio legato al furto di dati personali in loro possesso soprattutto informatici, ma anche cartacei, in considerazione soprattutto delle importanti sanzioni economiche previste dal regolamento e combinabili dalla guardia di finanza.

A tale scopo le aziende devono istituire al loro intento una nuova figura atta ai controlli e attuare un piano di formazione per tutto il personale che in qualche modo tratta o è in contatto con i dati personali dei propri clienti o utenti con l’intento di imparare a gestirli correttamente.



La formazione dei lavoratori è un obbligo sancito dal D.lgs.81/2008 conosciuto anche come Testo Unico.

Il corso aggiornato agli ultimi adempimenti del 2020 contiene tutte le informazioni necessarie per la conoscenza dei pericoli e conseguenti rischi nelle attività lavorative.

Questo corso costituisce un aggiornamento di 4 ore

Principali contenuti del corso:
  • Conoscere la sicurezza aziendale
  • Protezione e Prevenzione dei lavoratori
  • Diritti e doveri delle varie figure
  • La valutazione dei rischi
  • Sorveglianza sanitaria


La formazione dei lavoratori è un obbligo sancito dal D.lgs.81/2008 conosciuto anche come Testo Unico. 

Il corso aggiornato agli ultimi adempimenti del 2020 contiene tutte le informazioni necessarie per la conoscenza dei pericoli e conseguenti rischi nelle attività lavorative. 

Questo corso costituisce un aggiornamento di 2 ore

Principali contenuti del corso:
  • Conoscere il pericolo elettrico
  • Norme di sicurezza
  • Certificato di conformità
  • Attenzione uso ciabatte e prolunghe


La formazione dei lavoratori è un obbligo sancito dal D.lgs.81/2008 conosciuto anche come Testo Unico. 

Il corso aggiornato agli ultimi adempimenti del 2020 contiene tutte le informazioni necessarie per la conoscenza dei pericoli e conseguenti rischi nelle attività lavorative. 

Questo corso costituisce un aggiornamento di 2 ore


Formazione generale obbligatoria per tutti i lavoratori sul pericolo incendio basata su:

  • Incendio e Combustione
  • Classi d'incendio
  • Materiali estinguenti
  • Vie di esodo ed uscite sicurezza
  • Conoscere un estintore

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CORSI:

Per il Responsabile della conduzione dell’attività (di nuova apertura) e Addetto alla trattazione degli affari, è richiesto il Diploma di scuola superiore. Per tutte le altre figure è richiesto il diploma di scuola media inferiore.
Per gli stranieri è richiesta un buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta, da verificare tramite test di ingresso.

È obbligatorio frequentare il 75% del monte ore previsto, per autorizzare il rilascio dell’attestato di frequenza al corso

Lo scopo del regolamento 679/2016 denominato GDPR è quello di garantire la protezione dei dati personali, in particolare quelli sensibili, che sono universalmente ormai riconosciuti come il petrolio del futuro data la loro importanza anche economica ai giorni nostri.

Il commercio di dati personali è stato stimato in ca. 100 miliardi di dollari per il 2020, e pertanto le imprese devono responsabilizzarsi adottando metodi di controllo per il rischio legato al furto di dati personali in loro possesso soprattutto informatici, ma anche cartacei, in considerazione soprattutto delle importanti sanzioni economiche previste dal regolamento e combinabili dalla guardia di finanza.

A tale scopo le aziende devono istituire al loro intento una nuova figura atta ai controlli e attuare un piano di formazione per tutto il personale che in qualche modo tratta o è in contatto con i dati personali dei propri clienti o utenti con l’intento di imparare a gestirli correttamente.


Sempre con un sorriso, empatiche, pronte ad accompagnare il paziente in ogni momento della sua visita in studio, ma al contempo professionali: ecco le principali caratteristiche che un’assistente di studio odontoiatrico ASO (assistente alla poltrona del dentista) deve avere.

Forti di senso umano, in grado di interfacciarsi con pazienti di tutte le età che presentano problematiche diverse, svolgono attività finalizzate all’assistenza dell’odontoiatra e dei professionisti sanitari del settore, durante la prestazione clinica e, precedentemente, gestendo la predisposizione dell’ambiente e dello strumentario.

L’assistente alla poltrona odontoiatrica (ASO) con comportamenti empatici, trasmette serenità, sicurezza e fiducia nei pazienti, fornendo loro informazioni utili per affrontare interventi e/o trattamenti, in modo da creare un ambiente sicuro e accogliente per tutti.

Il nostro corso di permetterà di sviluppare tutte le caratteristiche professionali e umane adatte a diventare un’Assistente di studio odontoiatrico (ASO) seria e preparata! 

I nostri docenti sono professionisti che lavorano da anni in questo settore e, per i nostri allievi, ci sarà la possibilità di effettuare stage in studi dentistici con possibili inserimenti professionali.

L’Assistente di studio odontoiatrico ASO non può svolgere alcuna attività di competenza delle arti ausiliarie delle professioni sanitarie, delle professioni mediche e delle altre professioni sanitarie, per l’accesso alle quali è richiesto il possesso della laurea.

L’Assistente di studio odontoiatrico ASO rientra nelle figure socio sanitarie art.1, comma 2 legge 43/2006.  

Attestato riconosciuto in tutta Italia e all’interno della Comunità Europea "Qualifica di Assistente Studio Odontoiatrico".

Inoltre questo corso può essere seguito anche nella modalità della Formazione a distanza (FAD)